mercoledì 21 gennaio 2015

CAPRICORNO Caratteristiche analitiche

I nati sotto il segno del Capricorno sono notoriamente dei grandi diplomatici. Sanno essere responsabili, ma anche materialistici e spesso pessimistici. Tendono ad essere un po' snob, desiderosi di raggiungere il vertice sociale e grazie alla loro infinita pazienza, sanno anche come coltivare le persone giuste che li aiutino a realizzare i loro scopi. Durante la gioventù hanno al tendenza a sciupare tempo e denaro, ma una volta adulti per loro la sicurezza ed un conto in banca diventano immensamente importanti. Non hanno mai fretta, non sono impulsivi e credono nella buona educazione, che li aiuta a raggiungere una posizione di potere.
Un Capricorno desidera sempre credere in un potere più alto, perché una volta raggiunto un traguardo, se non c'è altra meta cui rivolgersi ha bisogno d'introspezione. I nativi possono essere suscettibili ai reumatismi e alle artriti. La costituzione fisica di solito si irrobustisce quando invecchiano. Il Capricorno è un segno che fa tendere al celibato perché troppo riservato ed egoista per una vita coniugale. Anche fuori del matrimonio sarà portato ad una vita di coppia volta al possesso, non sarà quindi in grado di dare tenerezza né calore. Tra la gente, tenderà ad esibire, come biglietto da visita, la sua ricchezza (vera o presunta) convinto che questo biglietto da visita lo possa aiutare di fronte alle persone più in vista di lui e che ambisce raggiungere. L'ambizione di raggiungere vette sociali è sempre in ogni caso presente in questo segno ed obbedisce a due forti imperativi: orgoglio e sete di potere. 
La donna del Capricorno è simile all'uomo, ne esistono di due tipi: coloro che appaiono fredde di fronte all'amore pur avendo bisogno di molta dolcezza e, all'opposto, coloro che sanno essere profondamente sensuali e realmente disinibite, anche se queste ultime sono dei casi limite, vanno lo stesso citate. Esistono donne che tendono ad un comportamento calcolatore ed immorale: l'importante è che il partner sia danaroso e munifico mentre loro, come detto, difficilmente donano e non solo affettivamente. Queste non esiteranno a lasciare il partner qualora ne incontrino uno più ricco.

FONTE: paginainizio

1 commento:

  1. I nati sotto il segno del Capricorno sono notoriamente dei grandi diplomatici. Sanno essere responsabili, ma anche materialistici e spesso pessimistici. Tendono ad essere un po' snob, desiderosi di raggiungere il vertice sociale e grazie alla loro infinita pazienza, sanno anche come coltivare le persone giuste che li aiutino a realizzare i loro scopi. Durante la gioventù hanno al tendenza a sciupare tempo e denaro, ma una volta adulti per loro la sicurezza ed un conto in banca diventano immensamente importanti. Non hanno mai fretta, non sono impulsivi e credono nella buona educazione, che li aiuta a raggiungere una posizione di potere.
    Un Capricorno desidera sempre credere in un potere più alto, perché una volta raggiunto un traguardo, se non c'è altra meta cui rivolgersi ha bisogno d'introspezione. I nativi possono essere suscettibili ai reumatismi e alle artriti. La costituzione fisica di solito si irrobustisce quando invecchiano. Il Capricorno è un segno che fa tendere al celibato perché troppo riservato ed egoista per una vita coniugale. Anche fuori del matrimonio sarà portato ad una vita di coppia volta al possesso, non sarà quindi in grado di dare tenerezza né calore. Tra la gente, tenderà ad esibire, come biglietto da visita, la sua ricchezza (vera o presunta) convinto che questo biglietto da visita lo possa aiutare di fronte alle persone più in vista di lui e che ambisce raggiungere. L'ambizione di raggiungere vette sociali è sempre in ogni caso presente in questo segno ed obbedisce a due forti imperativi: orgoglio e sete di potere.
    La donna del Capricorno è simile all'uomo, ne esistono di due tipi: coloro che appaiono fredde di fronte all'amore pur avendo bisogno di molta dolcezza e, all'opposto, coloro che sanno essere profondamente sensuali e realmente disinibite, anche se queste ultime sono dei casi limite, vanno lo stesso citate. Esistono donne che tendono ad un comportamento calcolatore ed immorale: l'importante è che il partner sia danaroso e munifico mentre loro, come detto, difficilmente donano e non solo affettivamente. Queste non esiteranno a lasciare il partner qualora ne incontrino uno più ricco.

    FONTE: paginainizio

    RispondiElimina